Specchio Specchio acceso Runway…o cosa Olivier Rousteing design per Balmain nel 2020

















VERSIONE FRANÇAISE

Specchio Specchio acceso Runway…o cosa Olivier Rousteing per Balmain nel 2020. Balmain Autunno-Inverno 2020-2021 Paris Fashion Week Ready-to-Wear. Recensione di Eleonora de Gray, caporedattore di RUNWAY RIVISTA.

Oliva Rousteing, direttore creativo di Balmain, ha iniziato il 2° anno della sua “comprensione” della moda. È noto infatti che non ha frequentato la scuola di moda, e sostanzialmente è stato scelto per diventare il nuovo direttore creativo per molte ragioni, inclusa la sua stretta connessione con Kim Kardashian e il suo fidanzato Kanye West, ma non per il suo talento e le sue capacità creative come progettista.

Questa domanda è stata posta da molti media personalità e mediae Olivier Rousteing ogni volta ha cercato di dimostrare o migliorare le sue capacità. Quindi ha scelto un modo speciale: la riproduzione o semplicemente la copia. A quanto pare ha passato ore in biblioteca con il suo iPhone, scattando foto di vecchie riviste di Vogue con look dimenticati di grandi stilisti come Thierry Mugler, Karl Lagerfeld o Pierre Cardin.

Quindi il suo primo anno nella moda è iniziato dalla stagione e dalla collezione per la Primavera Estate 2019, che aveva una copia esatta di alcuni look di Thierry Mugler. Ed è stato ben notato dallo stesso Thierry Mugler, media, esperti di moda e anche da blogger.

Thierry Mugler ha pubblicato sul suo Instagram personale:

Balmain Primavera Estate 2019 - Copia Thierry Mugler
Balmain Primavera Estate 2019 – Copia Thierry Mugler. Schermate dell'instagram di Thierry Mugler. Lo stesso Thierry Mugler ha ben notato e commentato le copie fatte da Olivier Rousteing dei suoi disegni

Probabilmente non abbiamo capito tutti qualcosa. Fondamentalmente è così che Olivier Rousteing ha iniziato la sua scuola di moda di design. La successiva "ispirazione" divenne Karl Lagerfeld. Lui mostrò Crociera Balmain 2020 collezione nel suo stile con alcuni tocchi messicani e rock-n-roll.

Collezione Balmain Cruise 2020 Resort
Collezione Balmain Cruise 2020 Resort
CHANEL Pret a porter Autunno-Inverno 2000-2001
CHANEL Pret a porter Autunno-Inverno 2000-2001 - Karl lagerfeld
Chanel Lookbook Primavera Estate 2013 - foto Karl Lagerfeld
Chanel Lookbook Primavera Estate 2013 - foto Karl Lagerfeld
Collezione Balmain Cruise 2020 Resort
Collezione Balmain Cruise 2020 Resort

Il prossimo stilista Olivier Rousteing studiato e cercato di riprodurre è stato Pierre Cardin. Primavera Estate 2020 Balmain la collezione era tutta in stile Pierre Cardin, anche se nessun tributo o dedica è stato menzionato alla stampa o al blogger o ovunque visibile sul comunicato stampa, invece il comunicato stampa ha annunciato che i disegni presentati sono unici, che non sono mai esistiti prima.

È davvero una buona raccolta delle innovazioni di Pierre Cardin con la sua profusione di effetti ottici e motivi circolari. Anche se nessuna dedica è stata indicata nel comunicato stampa della collezione. Invece Olivier Rousteing ha dichiarato nelle sue interviste che “Io chiamo Balmain il piacere colpevole, perché non è un marchio che segue le tendenze. Crea i suoi codici e per me è importante rimanere fedele a te stesso. A volte alle persone piace, a volte no, ma io dico sempre che preferirei essere antipatico per quello che sono piuttosto che apprezzato per quello che non sono.

Apparentemente gli sguardi copiati di Thierry Mugler, o gli sguardi ridisegnati di Karl Lagerfeld e Pierre Cardin sono stati anche appropriati dal designer con la pretesa che questi codici siano stati creati anche da lui. È davvero a qualcuno che piacciono le copie ea qualcuno no. 

Chi Balmain vuole prendere in giro? Kim Kardashian, o la sua nuova prima "mamma", che lo ha adottato di recente?

Balmain Pret a porter Primavera Estate 2020
Balmain Pret a porter Primavera Estate 2020
Pierre Cardin 1969-1975
Pierre Cardin 1969-1975

Questa Autunno-Inverno 2020-2021 ha preso un colpo sui vecchi look degli anni '1990 della casa di moda Hermes. Anche se è il 2° anno di Olivier Rousteing, così li ha ricostruiti molto bene, e con la cautela. Ha anche aggiunto alcuni tocchi italiani, ha cambiato un piccolo disegno dei tessuti e ha aggiunto i ricami. furbo! Con significato non legato all'artigianato.

Il tema della collezione è ovviamente dedicato ai segni zodiacali e ai cavalli (c'era Hermes), e nello specifico allo Scorpione. E dice tutto.

Balmain Autunno Inverno 2020-2021 Ready-to-Wear. Foto: Daniele Oberrauch / Armando Grillo
Balmain Autunno Inverno 2020-2021 Ready-to-Wear. Foto: Daniele Oberrauch / Armando Grillo
Balmain Autunno Inverno 2020-2021 Ready-to-Wear. Foto: Daniele Oberrauch / Armando Grillo
Balmain Autunno Inverno 2020-2021 Ready-to-Wear. Foto: Daniele Oberrauch / Armando Grillo
Hermes 1990 - Trofei di Venezia
Hermes 1990 - Trofei di Venezia
Sciarpa Hermes -CHEVAUX DE TRAIT
Sciarpa Hermes -CHEVAUX DE TRAIT
Da sinistra a destra - Sciarpa di seta Hermes 1990 vs Balmain Autunno Inverno 2020-2021
Da sinistra a destra: sciarpa di seta Hermes 1990 vs Balmain Autunno Inverno 2020-2021
Da sinistra a destra Hermes 1990 -Grand Manege- design di Henri d'Origny vs Balmain menswear Autunno Inverno 2020-2021
Da sinistra a destra Hermes 1990 -Grand Manege- design di Henri d'Origny vs Balmain menswear Autunno Inverno 2020-2021

E, ultimo ma non meno importante - un corsetto di pelle con seno modellato - invenzione di Jean Paul Gaultier per il Stagione Haute Couture Primavera Estate 2003, e ovviamente riprodotto in maniera quasi esatta da Olivier Rousteing per l'Autunno-Inverno 2020-2021.

Balmain Autunno Inverno 2020-2021 vs Jean Paul Gaultier Primavera Estate 2003 Haute Couture - corsetto in pelle
Balmain Autunno Inverno 2020-2021 vs Jean Paul Gaultier Primavera Estate 2003 Haute Couture - corsetto in pelle

Il peggio deve ancora venire…. che sarà rimasterizzato/riprodotto da Olivier Rousteing per la prossima stagione? Chi sarebbe il prossimo grande stilista, quali modelli annuncerà come suoi? Questa è la domanda!