Chanel Haute Couture Primavera Estate 2023

Chanel Haute Couture Primavera Estate 2023 “I cuccioli sono il simbolo per eccellenza della tenerezza”. Storia di Eleonora de Gray, caporedattore di RUNWAY RIVISTA. Foto per gentile concessione: CHANEL / Xavier Veilhan / Ola Rindal.

L'arte del puzzle in legno, l'artigianato Chanel, i ricami Lesage: questa è una nuova storia di Chanel per questa estate. Dovremmo anche aggiungere qui cuccioli e carineria come descrizione di questa raccolta. Neonati e cuccioli sono una strategia pubblicitaria molto antica conosciuta fin dagli anni '1950. Chanel ha optato per i vecchi ma per i buoni. Non manchi mai se vuoi attirare un grande interesse pubblico.

Questa stagione i designer di Haute Couture presentano animali realizzati per questa stagione. Chanel è arrivata con un'opera artistica di puzzle di Xavier Veilhan. Dal suo studio parigino al Grand Palais Éphémère, l'artista Xavier Veilhan riflette sulle oniriche sculture di animali che popolano l'arredamento della sfilata Haute Couture Primavera-Estate 2023 di Chanel.

10 Chanel Haute Couture Primavera Estate 2023 Runway Magazine

11 Chanel Haute Couture Primavera Estate 2023 Runway Magazine

12 Chanel Haute Couture Primavera Estate 2023 Runway Magazine

13 Chanel Haute Couture Primavera Estate 2023 Runway Magazine

14 Chanel Haute Couture Primavera Estate 2023 Runway Magazine

Comunicato stampa

Per la stampa kit della collezione CHANEL Haute Couture Primavera-Estate 2023 di Virginie Viard, l'artista Xavier Veilhan dirige la modella Vivienne Rohner in un film e una serie di foto.

Al 31 di rue Cambon, Vivienne Rohner emerge da una scultura che rappresenta un grande uccello creata da Xavier Veilhan prima di entrare nell'appartamento di Gabrielle Chanel. La modella apre uno dei libri del salone e si tuffa nell'immaginario dell'artista, popolato da cavalli e cuccioli. "I cuccioli sono il massimo simbolo di tenerezza", afferma Xavier Veilhan. “Voglio che queste immagini provochino un immedial'attaccamento, qualcosa che va dritto al cuore. In questo cortometraggio venato di fantasia e umorismo spensierato, i cuccioli viaggiano a bordo di una mongolfiera e di un carretto prima di scendere i gradini di una ricostruzione in miniatura della scala a specchio Art Déco al 31 di rue Cambon.

Sul divano dell'appartamento o sui gradini delle scale, Vivienne Rohner offre un primo assaggio delle silhouette della collezione: un soprabito in tweed e una gonna impreziosita da nappe, indossati con mocassini neri; una giacca e mini-shorts in tweed blu con accenni di bronzo accessoriati con guanti bianchi e stivali stringati; una giacca con plastron ricamato in corgi e un abito di tweed bianco con strisce dorate, entrambi indossati con cilindri; un abito a balze completamente paillettes in tulle di seta punto smock e un abito di pizzo bianco visibile sotto un grembiule trasparente ricamato con una testa di cervo dorata con un papillon nero che completa il look.

Il punto di partenza della collezione Haute Couture Primavera-Estate 2023 è l'appartamento di Gabrielle Chanel al 31 di rue Cambon. È il luogo in cui Virginie Viard ha portato Xavier Veilhan all'inizio del loro lavoro e che comprende una collezione di oggetti, sculture, disegni che rappresentano leoni, daini, cervi, uccelli e cammelli. "Per la sua terza partecipazione, gli ho chiesto di reinterpretare il bestiario dell'appartamento e incorporare il suo", dice. “Tutto l'universo del ricamo della collezione è rivolto al mondo animale.”

Ricamati su tailleur corti di tweed e abiti-cappotto, kitdecine, corgi, conigli e rondini condividono le luci della ribalta con le femmine, i cervi o le camelie emblematiche della Casa.

Come in una piazza del paese, si prepara e parte una parata festosa. Undici animali monumentali in legno, cartone e carta creati da Xavier Veilhan nascondono i modelli, e poi si aprono per lasciarli scappare. “Mi piace quando il meraviglioso irrompe e il corso degli eventi si interrompe”, continua.

L'abito CHANEL prende in prestito i suoi codici dalle uniformi femminili delle sfilate e degli spettacoli. Cilindro, papillon, guanti bianchi, stivali stringati, mantella di raso, gonna plissettata, giacche doppiopetto o con frac, camicia da smoking, paillettes, shorts corti, sottovesti: è nella poesia delle majorettes che anche Virginie Viard trova la sua ispirazione .

Abiti e tute tutti in leggerezza e raffinatezza, sovrapposizioni, trasparenze, balze, pieghe, spalline sottili e pizzi ridipinti, sono realizzati in tulle di seta, taffetà, organza, crêpe georgette e pizzo chantilly.

E come in ogni bella storia, la collezione Haute Couture Primavera-Estate 2023, con la sua sfilata fatata, si chiude con la sposa in abito ricamato di rondini.

Guarda tutti i look Chanel Haute Couture Primavera Estate 2023



Inserito dal Grand Palais Éphémère, Parigi, Francia.