Valentino Resort 2023

Valentino Resort 2023. Storia di Eleonora de Gray, caporedattore di RUNWAY RIVISTA. Foto per gentile concessione: Valentino.

Un piccolo assaggio del lungometraggio estate 2023 con Valentino. Fondamenti di stile della Maison Valentino sono arrivati ​​come bomboniere pronte anche prima della primavera.

Valentino Iconografo di Toile

Il logo è vivo. Respira. Scivola lentamente sulla superficie. Dialoga con l'ambiente che lo circonda. Ridefinisce le sue linee. Le attraversa, le allarga, le riscopre. Sta riposando. Rifiuta costantemente la classificazione, prendendo nuove strade. Crea e ricrea, reinventa, taglia e cuce. Significa e risignifica.

Il logo è alfabeto e parola. Il logo è spazio e architettura. Il logo è bellezza e cultura.
Il VLogo di Valentino è un portatore attivo, costante, incessante di significati profondi, nato oggi in un nuovo progetto che veste la superficie, e non solo.

Valentino investe la tela bianca grezza – l'archetipo della creatività, il luogo della creazione, la tela di design del direttore creativo Pierpaolo Piccioli – per diventare una storia che definisce spazi e infinite possibilità creative.

Valentino Canvas Iconographer nasce, la tela è iconografica: l'immagine è tutto. Il logo diventa tutto. Ossessivo e sopra le righe, allo stesso tempo liberatorio e unico. Segno indelebile, originale ed elegante del nostro tempo e delle nostre contraddizioni – azioni. Il logo come icona delle nostre scelte, anche quelle più intime.

Il logo continuo e reticolare tatua la realtà con un atto poetico radicale e inclusivo nelle fotografie di Steven Meisel. Lo sfondo bianco è la Tela di uno dei grandi fotografi contemporanei, lui stesso icona e iconico, che concentra lo sguardo sull'essenziale. Una campagna potente e senza tempo, che scende nella memoria visiva degli immaginari estetici del secolo scorso, con un rigore da non prendere alla leggera, che rivela la straordinaria coerenza di Valentino, fino ad oggi, in questo presente che è adesso.

Immagini che sono tele d'artista, grafiche d'effetto, in una verità che l'obiettivo di Meisel riproduce fedelmente. Kristen McMenamy è immersa nell'Iconographer Canvas di Valentino, che reinventa il trucco e persegue, e segue, la sua bellezza eterea; la leggerezza primaverile di Cas riecheggiata dalla borsa che diventa copricapo e dalle calze con il monogramma è irriverente quando è esplosiva; la statuaria classicità e la profonda eleganza di Alaato donano un'intensità ipnotica alle immagini, Sora Choi è avvolta in Toile, in un equilibrio tra sensualità e rigore, dove il rosso Valentino è una sofisticata combinazione di peso e volume, in libertà.

Valentino Toile Iconographe è sempre e incessantemente in movimento, per scrivere e riscrivere la moda. Per parlare di noi e con noi. Senza confini, senza genere.

TALENTI AV
PH: Steven Meisel
Stilista: Joe McKenna
TRUCCO: Pat McGrath – @patmcgrathreal
CAPELLI: Guido Palau – @guidopalau
MODELLI:
Kristen Mcmenamy (MODELLI 1) – @kristen_mcmenamy
Alaato (DONNE) – @alaato_jazyper
Sora (SPECIALE) – @sola5532
Cas (domani è un altro giorno)

Tela iconografica Valentino Resort 2023 Runway Magazine
Valentino Iconografo di Toile Resort 2023
VALENTINO Resort 2023 Iconografo di Toile

Valentino Resort 2023

3Valentino Resort 2023 Runway Magazine

1Valentino Resort 2023 Runway Magazine

2Valentino Resort 2023 Runway Magazine

4Valentino Resort 2023 Runway Magazine

5Valentino Resort 2023 Runway Magazine

6Valentino Resort 2023 Runway Magazine

CODICI CHIAVE – PRONTO DA USARE

• La collezione prende ispirazione dagli archivi e dai codici estetici della Maison, risignificati. La modernità si esprime attraverso personalità diverse, creando un dialogo tra contemporaneità e atemporalità. Una collezione di oggetti che possiedono un proprio valore intrinseco, pur rimanendo particolarmente attuali nel tempo presente.
• Le superfici definiscono gli sguardi, esaltano le silhouette, per poi perdersi nella loro complessità. Attraverso questo processo creativo, l'identità della Maison viene raccontata attraverso un esercizio di sottrazione che porta all'essenziale.
• Il minimalismo è al centro della scena, con i capi che diventano apparentemente molto semplici ma profondamente complessi. Le silhouette sono asciutte e avvolgenti, eppure lo studio dei capi viene approfondito apparendo pieno ed elaborato, grazie a preziosi ricami, paillettes e pizzi, tagli Couture.
• Il risultato della collezione è il mix tra il gusto borghese degli anni Sessanta e l'estetica urbana ridefinita, restituendo eleganza. La versatilità caratterizza volumi preziosi e lavorazioni che definiscono look ispirati alla Couture, che si decontestualizzano mentre si applicano al prêt-à-porter e ai look da sera.
• Focus principale della collezione è l'Iconographe Valentino Toile, la nuova fantasia VLogo all over, sia sul prêt-à-porter che sugli accessori Valentino Garavani. Si tratta per lo più di cappotti, abiti e lavorazioni in pelle iconici dal sapore anni Settanta. Il nuovo percorso si presenta sui total look in abbinamenti bicolore rosso e tela fondente, studiati insieme al mondo degli accessori per offrire look pieni di texture. Il jacquard VLogo ricrea l'effetto ipnotico del monocromo.
• Per la prima volta viene presentato il motivo d'archivio Valentino Chain 1967. La stampa, reinterpretata dal Direttore Creativo Pierpaolo Piccioli, si esprime su abiti, capi lunghi e corti e sciarpe, in diverse tonalità.
• Valentino The Party Collection 2022 incarna appieno lo spirito gioioso delle festività natalizie. Oro, colori, ricami e luci sono i temi principali, con capi nati tra le sfumature del viola, verde smeraldo, giallo e paillettes.

CODICI CHIAVE – ACCESSORI VALENTINO GARAVANI

Gli accessori incarnano i valori della Maison: l'evoluzione dei codici Valentino Garavani si amplifica con l'introduzione del pattern Toile Iconographe e l'aggiunta di nuovi modelli, come Valentino Garavani Le Grand Deuxième, Valentino Garavani Le Petit Deuxième, Valentino Garavani Le Troisième, Valentino Garavani Le Cinquième e le nuove scarpe Valentino Garavani Tiptoe.
La collezione presenta anche varianti della famiglia Valentino Garavani One Stud, le borse Valentino Garavani Locò in diverse tipologie di materiali e colori; e le scarpe Tan-Go Valentino Garavani, ora presentate nella forma classica.
• La Toile Iconographe diventa protagonista anche sugli accessori e viene proposta sui nuovi modelli di borse Valentino Garavani: Le Grand Deuxième, Le Petit Deuxième, Le Troisième e Le Cinquième.
L'ispirazione, profondamente legata all'heritage della Maison, mostra un twist audace e contemporaneo, grazie all'accostamento di diversi materiali dal colore distinto in una gamma monocromatica e bicolore.
• Modelli iconici come il Valentino Garavani Roman Stud, Locò e Rockstud Spike sono vivacizzati e reinterpretati attraverso lavorazioni fini e sofisticate come strass e paglia.
• Il motivo d'archivio Catena 1967 Valentino Garavani scolpisce scarpe da giorno e da sera, offrendo un'estetica sofisticata e senza tempo. Le scarpe col tacco alto presentano un tacco trasparente dall'allure accattivante.
• Le iconiche e amate scarpe Tan-Go Valentino Garavani sono riviste sotto una nuova chiave stilistica, presentate in punta squadrata, con cinturino singolo o doppio alla caviglia.

Scopri tutti i look Valentino Resort 2023



Inserito da Parigi, Francia.