Vivienne Westwood muore all'età di 81 anni

Vivienne Westwood muore all'età di 81 anni. Storia di Eleonora de Gray, caporedattore di RUNWAY RIVISTA. Foto per gentile concessione: Andreas Kronthaler.

Sua Signoria ha lasciato il palazzo... Probabilmente è andata a rivestire la Regina.
Vivienne Westwood è un'epoca, un ponte tra l'epoca vittoriana e il moderno, il punk e l'ultra moderno.

1 Vivienne Westwood inverno 2019
inverno 2019

“29 dicembre 2022.

Vivienne Westwood è morta oggi, serenamente e circondata dalla sua famiglia, a Clapham, nel sud di Londra.

Vivienne ha continuato a fare le cose che amava, fino all'ultimo momento, disegnando, lavorando alla sua arte, scrivendo il suo libro e cambiando il mondo in meglio. Ha condotto una vita straordinaria. La sua innovazione e il suo impatto negli ultimi 60 anni sono stati immensi e continueranno nel futuro.

Vivienne si considerava una taoista. Ha scritto: “Il sistema spirituale del Tao. Oggi non c'è mai stato più bisogno del Tao. Il Tao ti dà la sensazione di appartenere al cosmo e dà uno scopo alla tua vita; ti dà un tale senso di identità e forza sapere che stai vivendo la vita che puoi vivere e quindi dovresti vivere: fai pieno uso del tuo carattere e pieno uso della tua vita sulla terra.

Il mondo ha bisogno di persone come Vivienne per fare un cambiamento in meglio”.

2 Vivienne Westwood inverno 2019
inverno 2019

Suo marito e partner creativo, Andreas Kronthaler, ha dichiarato: “Continuerò con Vivienne nel cuore. Abbiamo lavorato fino alla fine e lei mi ha dato un sacco di cose con cui andare avanti. Grazie Tesoro."

3 Vivienne Westwood inverno 2019
inverno 2019

Vivienne Westwood è nata nel 1941, senza una formazione formale di moda ha imparato da sola a realizzare abiti sin da quando era un'adolescente. E iniziò la storia di un grande stilista. Unendo riferimenti storici, sartoria classica e stile punk ribelle con messaggi politici, ha creato la moda britannica così come la conosciamo.

4 Vivienne Westwood inverno 2020
inverno 2020

È stata lei a introdurre la collezione Pirates nel 1981, il corsetto della Statua della Libertà nel 1987 chiamato tendenza "intimo come capospalla" e ha ispirato un'intera nuova generazione della moda come John Galliano e Jean Paul Gaultier a infrangere e creare nuovi codici. John Galliano ha portato con sé i “Pirati” fino a Dior, mescolando classico stile vittoriano, costumi veneziani e punk, associandosi a un pirata. Jean Paul Gaultier iniziò la sua nuova linea di “intimo come capospalla”, e nel 1989 creò per Madonna il suo reggiseno a cono iconico e famoso in tutto il mondo, tanto ripetuto da tanti brand fino ad oggi.

6 Vivienne Westwood inverno 2020
inverno 2020

Negli anni '1990 Vivienne Westwood diventa la stilista della Famiglia Reale e Primo Ministro della Gran Bretagna. Ha posato per la copertina della rivista Tatler vestita da Margaret Thatcher, sopra una didascalia che diceva: "Questa donna una volta era una punk". In seguito ha detto a Dazed Digital che “l'abito che indossavo era stato ordinato da Margaret Thatcher di Aquascutum, ma poi l'aveva cancellato”.

Vivienne Westwood dopo aver ricevuto il suo OBE nel 1992 Foto Martin Keene PA Archive Press Association Images
Vivienne Westwood dopo aver ricevuto il suo OBE nel 1992 Foto Martin Keene PA Archive Press Association Images

Nel 1992 ha ricevuto la medaglia dell'Impero Britannico. Nel 2006 ha ricevuto il titolo di Dame Commander of the British Empire.

5 Vivienne Westwood Natale 2021
Natale 2021

Negli anni 2000 Vivienne Westwood ha rivolto la sua attenzione politica alla crisi climatica. Nel 2007 ha pubblicato un manifesto “Resistenza attiva alla propaganda”, in cui scriveva: “Abbiamo una scelta: diventare più colti, e quindi più umani – o non scegliere, di essere l'animale distruttivo e autodistruttivo, il vittima della nostra stessa intelligenza (Essere o non essere).”

7 Vivienne Westwood estate 2021
estate 2021
8 Vivienne Westwood Natale 2021
Natale 2021

La sua difesa del riscaldamento globale negli ultimi 20 anni è stata una delle sue occupazioni principali. Sua runway gli spettacoli sono stati intitolati dagli slogan dell'emergenza climatica visualizzati sulle magliette. È la prima che ha reso “tracciabili” tutti i suoi abiti. Guarda il comunicato stampa e la collezione Primavera Estate 2021 di Vivienne Westwood e lei NOTA DI SOSTENIBILITÀ.

Andreas Kronthaler per Vivienne Westwood Primavera Estate 2021 di RUNWAY MAGAZINE
Andreas Kronthaler per Vivienne Westwood Primavera Estate 2021 di RUNWAY MAGAZINE

È stata e sarà sempre la più grande stilista e attivista britannica del XX e XXI secolo. 

Dio ti benedica, Lady Vivienne!



Inserito da Clapham, South London, Regno Unito.