CHANEL N ° 5 - Tesori INPI

















VERSIONE FRANÇAISE

RUNWAY MAGAZINE presenta tesori INPI - innovazioni nella moda. L'Istituto Nazionale della Proprietà Industriale (INPI) esamina e issues titoli di proprietà industriale (brevetti, marchi, design e modelli) in Francia. Creato nel 1951 sotto la supervisione del Ministero dell'Economia e delle Finanze, è l'erede delle istituzioni che l'hanno preceduto dalla fine del XVIII secolo. In quanto tale, l'INPI è responsabile della gestione di questi archivi pubblici ed è così diventato una delle memorie dell'innovazione in Francia. Custodisce un ricco patrimonio, costituito da tutti i brevetti dal 18, marchi dal 1791 e design dal 1857: quasi 1910 milioni di documenti, ovvero 7.5 chilometri lineari accuratamente conservati. Frutto di generazioni di inventori, ingegneri, industriali, creatori e persino artisti, questi archivi sono di unico interesse storico e documentario e rappresentano una fonte iconografica ancora poco conosciuta.

CHANEL N ° 5 - Tesori INPI

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE

È stato esplorando gli archivi INPI che abbiamo trovato tracce delle creazioni di Gabrielle “Coco” Chanel.

Chanel No. 5 è stato il primo profumo lanciato dalla stilista francese Gabrielle "Coco" Chanel nel 1921. Nel 1921, Coco Chanel ha trovato la formula per l'eterna femminilità. Due serie di campioni le vengono presentate dal suo creatore, il famoso profumiere Ernest Beaux. Numerate da 1 a 5 e da 20 a 24.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Omaggio a CHANEL N5 del fumettista Sem, 1921

La formula del profumo per la fragranza è stata elaborata dal chimico e profumiere franco-russo Ernest Beaux. Tradizionalmente, le fragranze indossate dalle donne si dividono in due categorie fondamentali. Le "donne rispettabili" prediligevano l'essenza di un singolo fiore da giardino, mentre i profumi indolici sessualmente provocanti carichi di muschio animale o gelsomino erano associati a donne di mezza età, prostitute o cortigiane. Chanel ha cercato un nuovo profumo che piacesse al flapper e celebrasse lo spirito femminile liberato degli anni '1920 - il primo "profumo di donna".

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Marchio Chanel N ° 5, depositato il 19 luglio 1923 da Mademoiselle Gabrielle Chanel, 31 rue Cambon, Parigi
(Archivio INPI)

Coco Chanel ha scelto il campione 5. Coco Chanel ha detto al suo maestro profumiere, Ernest Beaux, a cui aveva commissionato di sviluppare una nuova fragranza, "Presento le mie collezioni di abiti il ​​5 maggio, il quinto mese dell'anno e quindi lo lasceremo il campione numero cinque mantieni il nome che ha già, porterà fortuna ". Ma il numero XNUMX aveva un significato molto più profondo per Coco Chanel.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Il 19 luglio 1923, alle 3:9, altri 7 marchi furono registrati da Chanel: Amber, Grey amber, Pink o anche Cyprus. E anche N ° 14, N ° 20, N ° 21, N ° 22 e N ° XNUMX (Archivio INPI - BOPI)

Fin dai suoi primi giorni, il numero 5 aveva avuto un significato molto speciale per lei. Coco Chanel è cresciuta in orfanotrofi assistiti da suore nella regione della Nouvelle-Aquitaine, nel centro della Francia.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE

I percorsi che portavano Chanel alla cattedrale per le preghiere quotidiane erano tracciati in schemi circolari ripetendo il numero 5. E questo significato divenne ancora più profondo per lei, indicando la pura incarnazione di una cosa, il suo spirito, il suo significato mistico.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Disegno e modello n ° 10447 - 003 per una bottiglia di profumo n ° 3, Design e modello delle altre tre bottiglie di profumo depositate il 6 luglio 1923 dalla signorina CHANEL (G.) 31, rue Cambon, Parigi (Archivi INPI)

Chanel ha immaginato un design che sarebbe stato un antidoto per la pignoleria eccessivamente elaborata e preziosa delle bottiglie di profumo di cristallo allora di moda rese popolari da Lalique e Baccarat. La sua bottiglia sarebbe "pura trasparenza ... una bottiglia invisibile". Si ritiene generalmente che il design della bottiglia sia stato ispirato dalle linee smussate rettangolari dei flaconi da toilette Charvet, che, inseriti in una custodia da viaggio in pelle, erano preferiti dal suo amante, Arthur "Boy" Capel. Alcuni dicono che fosse la caraffa di whisky che lui usava che lei ammirava e che desiderava riprodurre in "vetro squisito, costoso e delicato".

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Pubblicità di CHANEL N5 pubblicata su Harper's Bazaar nel 1937. Per la prima volta Gabrielle Chanel stessa ha promosso il suo profumo. Foto: Francois Kollar, Ministere de la Culture - Mediatheque du Patrimoine, dist. RMN

Così Coco ha disegnato con linee minimaliste una bottiglia. Il sughero, tagliato come un diamante, rifletteva la geometria di Place Vendôme. Questo disegno e la sua confezione furono registrati all'INPI il 6 luglio 1923. In un opuscolo di marketing del 1924 “Parfums Chanel” descriveva la bottiglia come “la perfezione del prodotto vieta di vestirla con gli artifici consueti. Perché affidarsi all'arte del vetraio ... Mademoiselle è orgogliosa di presentare semplici bottiglie adornate solo da ... preziose lacrime di profumo di incomparabile qualità, uniche nella composizione, che rivelano la personalità artistica del loro creatore. " Questo design della bottiglia è rimasto lo stesso dal 1924. Il "flacone tascabile", progettato per essere trasportato in una borsa, è stato introdotto nel 1934. Il prezzo e le dimensioni del contenitore sono stati ridotti per attirare una clientela più ampia.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Marilyn Monroe per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Marilyn Monroe per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Marilyn Monroe il 24 marzo 1955 all'Ambassador Hotel di New York. Foto Michael Ochs.
Copertina della rivista LIFE, 7 aprile 1952 - Copyright 1952, Time Inc. Foto Philippe Halsman / Magnum Photos.
Sono state utilizzate anche foto di un servizio fotografico inedito per Modern Screen di Bob Beerman / Redux

La bottiglia, nel corso dei decenni, è diventata essa stessa un artefatto culturale identificabile, tanto che Andy Warhol scelse di commemorare il suo status iconico a metà degli anni '1980 con la sua pop art, serigrafata, Ads: Chanel.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Andy Warhol per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Andy Warhol per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE

Il profumo è stato lanciato il giorno della presentazione della collezione Chanel, nella boutique di rue Cambon a Parigi, il 5 maggio 1921. Due anni dopo il marchio Chanel N ° 5 depositato da Mademoiselle Gabrielle Chanel per la registrazione il 19 luglio 1923, 31 rue Cambon, Parigi (Archivio INPI). Lo stesso giorno, 19 luglio 1923, alle 3:9, altri 7 marchi furono registrati anche da Coco Chanel: Amber, Grey amber, Rose o persino Cipro. E anche N ° 14, N ° 20, N ° 21, N ° 22 e N ° XNUMX.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Catherine Deneuve per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Catherine Deneuve per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Catherine Deneuve di Richard Avedon per la campagna CHANEL N5 nel 1972

Coco Chanel è stato il primo volto della fragranza, apparso nella pubblicità pubblicata da Harper's Bazaar nel 1937.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Jean-Paul Goude per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Jean-Paul Goude per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Campagna pubblicitaria di Helmut Newton per CHANEL N5, 1971
Campagna pubblicitaria di Jean-Paul Goude per CHANEL N5, 1999

E da allora le star del cinema più eleganti hanno presentato questo profumo per decenni fino ad oggi: Mailyn Marilyn Monroe, Catherine Deneuve, Nicole Kidman, Vanessa Paradis e molti molti altri.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Nicole Kidman per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI - Nicole Kidman per CHANEL di RUNWAY MAGAZINE
Nicole Kidman di Baz Luhrmann per la campagna pubblicitaria CHANEL N5, 2005

Fino ad oggi CHANEL N ° 5 è un “7th senso ”di una donna, che alimenta tutte le donne dal pensiero libero per quasi 100 anni.

Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE
Profumo CHANEL 5 - Tresors INPI di RUNWAY MAGAZINE


Postato da Runway Rivista, Parigi, Francia.