Analisi del colore di Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear

Color analysis of Chanel Spring Summer 2022 Ready-to-Wear. Expert Article by Guillaumette Duplaix, Color Specialist, Executive Director, Global Editor-at Large at RUNWAY RIVISTA.

Competenza nel colore
Competenza nel colore
Analisi del colore di Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear
/

Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE
Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE

Nel mio articolo ti spiego le tendenze colore scelte dalla maison CHANEL per la stagione Primavera Estate 2022, e ti spiego i Look della collezione CHANEL Primavera Estate 2022. La scelta dei colori non è facile come si immagina, si basa sulla storia personale e sociale della casa o del designer.

Per commercializzare le nostre creazioni, dobbiamo ascoltare, sentire, ascoltare i tuoi partner, essere molto attenti alla cultura e alla tradizione di un altro paese, ecc.

Quando guardo una sfilata, so che dietro ci sono diversi mesi di duro lavoro, non solo sui look, sulle scelte strategiche, sulle ambizioni della maison o dello stilista.

Per quanto riguarda i codici colore, vedremo se la posta in gioco rimarrà alta.
La mia prima intenzione è quella di capire la visione della maison CHANEL, ciò che la stilista sta cercando di esprimere con le sue scelte cromatiche per questa collezione Primavera Estate 2022.

Presentazione della collezione prêt-à-porter Colours & Nuances di CHANEL Primavera Estate 2022 in 2 parti:
1) Tendenze CHANEL. Le scelte strategiche, le ambizioni.
2) Simbolismo e interpretazione delle scelte cromatiche CHANEL nella storia e nella società.

Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE
Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE

A prima vista, vediamo NERO e BIANCO

Questi colori utilizzati da Storia, Simboli, Moda. Il bianco e nero è da sempre “l'eleganza del colore” per la casa CHANEL. E anche “Rifugio”
i colori… IL NERO è l'aggiunta di tutti i colori, il BIANCO è l'assenza di colori.

La casa CHANEL è cromofobica?

La cromofobia è il rifiuto dei colori o della colorazione.

Per questa categoria di persone il Colore è arbitrario, inutile, disorganizzato davanti al BIANCO, al NERO.
Il colore diventa pericoloso perché autonomo, spontaneo di fronte all'assenza di Colori che rimane stabile.
Il colore è quindi qualcosa che caratterizza la natura inferiore.

Ho avuto l'esperienza io stesso venendo a un appuntamento rue Cambon con molti colori.
Le reazioni sono state molto divertenti da osservare: sorpresa, giudizio, persino minaccia di spirito.

Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE
Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE

Color oro

Questo look è sempre su base nera, ma con piccoli puntini di colore e soprattutto serve un'aggiunta di estrema eleganza di ORO sul capo così come sugli accessori.

Dal XII secolo l'ORO divenne gradualmente il giallo “buono”, segno di ricchezza, bellezza, prosperità, associato al culto divino. Probabilmente i motivi per cui la casa CHANEL sta aggiungendo GOLD in modo creativo ai suoi modelli classici.

Con questa intenzione la casa CHANEL pensa di raggiungere quasi tutte le persone, tutti i livelli sociali...
Sei sicuro ?

Non bisogna perdere di vista il fatto che il colore ORO fa parte della palette GIALLA.
Brilla! Simbolo di saggezza, gloria... Colore del sole. Il giallo è il colore dell'ambivalenza e della contraddizione. Associato con ottimismo e piacere. Ma da 2000 anni GIALLO
rappresentava anche il tradimento, la doppiezza e la gelosia.

Maggiori informazioni sul colore GIALLO QUI.

Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE
Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE

Sfumature Blu Grigio

Diversi look sobri in questa classica tonalità di grigio blu sono probabilmente per evidenziare gli accessori.
La casa CHANEL utilizza questa tonalità di BLU più discreta del colore stesso. Ed è probabilmente per lo stesso motivo di NERO e BIANCO.

Per la casa CHANEL la tonalità del BLU sarà meno “volgare” del BLU stesso. Troviamo la cautela di CHANEL per quanto riguarda i colori.

Certamente! Una sfumatura renderà il dibattito più diplomatico ma le tradizioni restano.
BLUE è molto popolare in Europa, soprattutto in Francia e negli Stati Uniti.
Non è lo stesso per i paesi dell'Asia così come per i paesi dell'Est condivisi.

Leggi di più sul colore BLU QUI

Blu Grigio in Chanel Primavera Estate 2022 RTW di RUNWAY MAGAZINE
Blu Grigio in Chanel Primavera Estate 2022 RTW di RUNWAY MAGAZINE

CHANEL “rischia” con questo modello che mescola ORO, righe, blu scuro, azzurro.
Tranne che abbiamo un problema di "lettura" riguardo a questo look:
Scacchiera BLU scuro / BLU chiaro.

Un volume creato dalla morfologia di chi lo indossa. Abbiamo una lettura dall'alto verso il basso.
Poi torniamo in alto, attratti dalle strisce che danno un altro ritmo.
E finiamo sulle maniche GOLD che dà l'impressione di essere stato “chiesto” per caso.
Il risultato dà un aspetto anarchico.
Non è una questione di dimensioni, gusto, ecc.

Inoltre guardiamo ai modelli CHANEL molto saggi, molto attenti e vediamo arrivare questo modello che dà l'impressione di un'improvvisazione convulsa (???).

Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE
Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE

COLORI NERO BIANCO

La collezione CHANEL Primavera Estate 2022 ha diversi look NERI con strisce sottili nei colori primari: giallo, blu, rosso e bianco.
Torniamo a BLACK, la base della casa CHANEL.
Nonostante una sensazione di "déjà vu" da parte di altri designer, questi look sono facili da leggere. Il NERO con due materiali non è violento. Troviamo strisce orizzontali molto sottili di colori primari.

Quello che mi sorprende di più è lo sfondo bianco con strisce in tonalità molto chiare di rosa, giallo, blu.
La collezione ha diversi look con strisce ma abbiamo un'impressione di "Foto negativa" dei look precedenti.

Sorprendente, no? Personalmente, l'ho adorato! Finché manteniamo questa “mise en scène”.
Se la casa CHANEL propone questi due look insieme, sono certo che il rendering “positivo/negativo” possa essere un successo.
Cosa ne pensi?

Look positivi-negativi in ​​Chanel Primavera Estate 2022 RTW di RUNWAY MAGAZINE
Look positivi-negativi in ​​Chanel Primavera Estate 2022 RTW di RUNWAY MAGAZINE

COLORE ROSA

La casa CHANEL ha deciso di presentare il colore ROSA come cartella colori.
ROSA è l'unico caso in cui il colore bianco lavato non ha lo stesso nome della sua tonalità dominante. Non diciamo “rosso pallido”, diciamo “ROSA”.

Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE
Chanel Primavera Estate 2022 Ready-to-Wear di RUNWAY MAGAZINE

Lo sapevi che nel Medioevo il ROSA era il simbolo della virilità degli uomini.
PERCHÉ ?
Il BLU, il colore divino della Vergine Maria, è associato alle ragazze. E il ROSA era un colore che, considerato un rosso pallido virile, è prerogativa dei ragazzi nel Medioevo.

Storia del ROSA nella moda.
Il ROSA ha fatto il suo ingresso con gli abiti in crinolina e poi con Christian Dior, in particolare con la sua prima collezione “Corolle” nel 1947. A Karl Lagerfeld piaceva un ROSA specifico, molto pallido, che si poteva trovare sulle cornici di rue St Guillaume.

Maggiori informazioni sul colore ROSA QUI.

Non so se la casa CHANEL lo fa con il significato speciale, ma il colore ROSA è uno dei colori che ha i “nomini più personalizzati” che accompagna la sua storia e suggerisce
delicatezza, morbidezza, romanticismo… Per suggerire…

Rosa in Chanel Primavera Estate 2022 RTW di RUNWAY MAGAZINE
Rosa in Chanel Primavera Estate 2022 RTW di RUNWAY MAGAZINE

Colore viola

La casa CHANEL offre diversi look in VIOLA. Alcuni ti diranno che è il colore della stravaganza e dell'individualismo, dell'ambiguità, ecc.

IL VIOLA è soprattutto, è un colore legato al cristianesimo. Si trova sull'abito indossato dai vescovi o dal papa. Ma le informazioni più importanti sulla produzione del colore VIOLA.

Durante l'Antichità, il modo migliore per ottenere il VIOLA era utilizzare una grandissima quantità di molluschi. Circa 12,000 molluschi sono stati utilizzati per creare 1.5 grammi di tintura.

Fu nel XIX secolo che scoprimmo un modo più economico e, soprattutto, sintetico di creare VIOLA. Nel 1856, un giovane chimico britannico di nome William Henry Perkin stava tentando di produrre un chinino sintetico. I suoi esperimenti hanno prodotto un residuo inaspettato che si è rivelato essere il primo colorante sintetico all'anilina, un colore viola scuro chiamato mauveine, o abbreviato semplicemente come malva (il colorante prende il nome dal colore più chiaro del fiore di malva (viola). William Henry Perkins era inizialmente lavorando su una cura per la malaria.

È interessante conoscere questa parte della storia quando si parla di ecologia, di risorse naturali. Naturalmente i trattamenti di questo colore si sono evoluti ma la storia rimane.

Nel XVIII secolo il VIOLA era un colore indossato da reali, aristocratici e ricchi nobili. Il tessuto viola di buona qualità era costoso e fuori dalla portata della gente comune.
La maison CHANEL porta questo colore “in strada”? Ma questa domanda ha relazione con il soggetto sociale.

Viola in Chanel Primavera Estate 2022 RTW di RUNWAY MAGAZINE
Viola in Chanel Primavera Estate 2022 RTW di RUNWAY MAGAZINE

La casa CHANEL presenta la tavolozza senza tempo dei suoi colori con pochi “tocchi” senza andare oltre il quadro. Ma dopotutto… Siamo in CHANEL!

C'è stato un tempo in cui la casa Gripoix ha portato questa "follia" di colori negli accessori. Ma oggi è andata perduta.

È bene mantenere la base, ma forse è il momento di "spostare le linee" mantenendo la massima eleganza specifica per la casa CHANEL.

Cosa ne pensi ?

Guillaumette Duplaix



Inserito da Parigi, Francia.