LA FABBRICA Studio di Andy Warhol a New York City

















RUNWAY RIVISTA ®

"Dicono sempre che il tempo cambia le cose, ma in realtà devi cambiarle da solo" - Andy Warhol

La Fabbrica era lo studio di Andy Warhol a New York City, che aveva tre sedi diverse tra il 1962 e il 1984.
La fabbrica originale era al quinto piano al 231 East 47th Street, a Midtown Manhattan.
Andy Warhol se ne andò nel 1967 quando si prevedeva che l'edificio sarebbe stato demolito per far posto a un condominio. Ha poi trasferito il suo studio al sesto piano del Decker Building al 33 di Union Square West, vicino all'angolo di East 16th Street, dove è stato colpito nel 1968 da Valerie Solanas.
La fabbrica fu rinnovata e vi rimase fino al 1973. Si trasferì all'860 Broadway all'estremità nord di Union Square. Sebbene questo spazio fosse molto più grande, non si sono svolte molte riprese cinematografiche.
Nel 1984, Andy Warhol trasferì le sue rimanenti attività, che non includevano più le riprese, al 22 East 33rd Street, un edificio per uffici convenzionale.

LA FABBRICA Andy Warhol

La fabbrica di Warhol era un intero mondo a sé stante in mezzo a uno scenario esterno di racket politico e caos imminente.
The Factory è un modello per la moderna cultura pop e un influente canone per la moda, lo stile, l'intrattenimento, l'arte e media cultura.
La Factory ha dato ad artisti, scrittori, attori, musicisti, liberi pensatori, persone-persone, un posto in cui esistere in un regno spettacolare di suspens creato dall'arte.

LA FABBRICA Andy Warhol

 

LA FABBRICA Andy Warhol

 

LA FABBRICA Andy Warhol

 

LA FABBRICA Andy Warhol

La fabbrica era una vetrina.

The Factory ha stabilito il canone americano moderno in grande stile per l'eclettica comunità di creativi attivi.

La moda era, del tutto naturalmente, un ibrido tra la sartorialità degli anni Sessanta, il focus minimalista e la lucentezza iper-glam degli anni Settanta, con un essenziale senso dell'ego stilizzato a segnare la scena.

LA FABBRICA Andy Warhol

Con Andy Warhol, arte e moda si sono fuse. Il famoso pittore delle lattine di zuppa di Campbell, che ha iniziato la sua carriera illustrando riviste di moda, si presentava agli eventi in cravatta nera indossando occhiali da sole gialli, una giacca da smoking sbrindellata e pantaloni schizzati di vernice.
Negli anni '60 i suoi abiti da "brodo" di carta hanno influenzato la Pop Art ei designer si sono alternati nel trasporre le sue opere iconiche in abiti.

Realizzato nel 1962 ed esposto alla sua prima mostra personale come artista raffinato, l'opera d'arte immediatamente riconoscibile di Warhol è composta da 32 tele dipinte di lattine di zuppa di Campbell. Il motivo della lattina di zuppa Campbell, marchio di fabbrica di Warhol, è stato una fonte ripetuta di ispirazione per designer e marchi, dalle strade principali all'alta moda.

LA FABBRICA Andy Warhol
jean-charles-de-castelbajac-primavera-estate-1984-ines-de-la-fressange-Runway-Rivista

 

LA FABBRICA Andy Warhol
DIOR-AUTUNNO-INVERNO-2013-Andy-Warhol-Runway-Rivista

 

LA FABBRICA Andy Warhol
DIOR-AUTUNNO-INVERNO-2013-Andy-Warhol-Runway-Rivista
LA FABBRICA Andy Warhol
Andy-Warhol-Prada-Primavera-Estate-2013-Runway-Rivista

 

LA FABBRICA Andy Warhol
Versace-Primavera-Estate-1991-Runway-Rivista-Linda-Evangelista
LA FABBRICA Andy Warhol
Runway-Rivista-BLUMARINE-AUTUNNO-INVERNO-2009

 

LA FABBRICA Andy Warhol
Jeremy-Scott-AUTUNNO-INVERNO-2011-Photo-Randy-Brooke-WireImage