Il controverso Natale di Kering – Sotto i riflettori Gucci e Balenciaga

Il controverso Natale di Kering – Sotto i riflettori Gucci e Balenciaga, o le storie natalizie di Yellow Luxury Group di Eleonora de Gray, caporedattore di RUNWAY RIVISTA.

Tutti i gruppi del lusso, le case di moda celebrano il Natale e le festività a modo loro. Kering ha deciso di puntare sulla polemica, come se mettesse questo gruppo di lusso direttamente sotto i riflettori.

Kering Gucci Alessandro Michele ha licenziato gli spot per bambini offensivi BDSM di Balenciaga per il Natale 2022

Significato del gruppo di lusso giallo

Kering è un gruppo di lusso, organizzazione madre dei marchi Gucci e Balenciaga, guidato da François-Henri Pinault, Presidente e CEO.

Questo gruppo è noto per molti scandali legati alla contraffazione, nominandone uno - Gucci e Dapper Dan, quando investito in un noto sarto di merci contraffatte di Harlem, New York, pagando a diversi media per ripulire la reputazione. Leggi la storia completa QUI: Celebrating Counterfeit – François-Henri Pinault ai CFDA Fashion Awards 2021.

Questo gruppo è noto anche per girare Marchi di Haute Couture come Balenciaga nel sacco della spazzaturas, o un "concetto" come amano pensare. Questo nuovo concetto ha portato semplicemente al folle BDSM, come una varietà di pratiche o giochi di ruolo spesso erotici che coinvolgono schiavitù, disciplina, dominio e sottomissione, sadomasochismo e altre dinamiche interpersonali correlate. Cosplay, Mad e BDSM... Leggi la storia completa qui.

Così ora François-Henri Pinault ha deciso di raddoppiare le possibilità di ottenere l'interesse del pubblico. Alcuni mostrano lavori creativi, altri fanno beneficenza, François-Henri Pinault licenzia le persone e fa gli spot BDSM per bambini per Natale. Com'è natalizio e divertente...

Nel giornalismo abbiamo un termine "Yellow Press". È un termine americano per giornalismo e giornali associati che presentano poche o nessuna notizia legittima, utilizzando titoli accattivanti per aumentare le vendite. Ora immagino che ora dobbiamo inventare un nuovo termine “Alta Moda Gialla” per i marchi, che invece di presentare design creativi e squisita couture presentano scandali, feticci e buchi folli.

Scandalo Gucci: licenziato Alessandro Michele, direttore artistico

Per celebrare il 50° anniversario del direttore artistico di Gucci Alessandro Michele (nato il 25 novembre 1972), Kering ha deciso di fargli il regalo più bello di tutti: LICENZIALO con un simpatico comunicato stampa e una nota di ringraziamento. Lavora in casa Gucci dal 2002 e nominato direttore artistico dal 2015.

Gucci Alessandro Michele licenziato nel 50° anniversario

Buon 50° anniversario, Alessandro! François-Henri Pinault, Presidente e CEO di Kering, ha dichiarato: “La strada che Gucci e Alessandro hanno percorso insieme negli ultimi anni è unica e rimarrà un momento eccezionale nella storia della Maison. Sono grato ad Alessandro per aver portato così tanto di sé in questa avventura. La sua passione, la sua immaginazione, il suo ingegno e la sua cultura mettono Gucci al centro della scena, dov'è il suo posto. Gli auguro un grande capitolo successivo nel suo viaggio creativo. 

Alessandro Michele ha dichiarato: “Ci sono momenti in cui le strade si dividono a causa delle diverse prospettive che ognuno di noi può avere. Oggi si conclude per me un viaggio straordinario, durato più di vent'anni, all'interno di un'azienda a cui ho dedicato instancabilmente tutto il mio amore e la mia passione creativa. In questo lungo periodo Gucci è stata la mia casa, la mia famiglia adottiva”.

Ed è diventato orfano. Qualche famiglia affidataria da adottare?

L'ufficio stile di Gucci continuerà a portare avanti la direzione della Maison fino all'annuncio di una nuova organizzazione creativa. Fine della storia.

Scandalo Balenciaga: spot BDSM Kids

Negli ultimi due giorni social media fa rete con l'ondata di commenti pubblici “disgustati” alle serie di foto pubblicate sul sito e sui social di Balenciaga media reti con bambini con accessori sadomasochisti e giocattoli fasciati. E come se regalare una foto copri dito con la borsa Balenciaga avesse un atto giudiziario sulla “pornografia infantile” parzialmente nascosto nell'immagine.

Secondo il comunicato stampa originale issued la scorsa settimana, la "campagna ripete la serie dell'artista Toy Stories, un'esplorazione di ciò che le persone raccolgono e ricevono in regalo".

Dopo lo spettacolo nucleare folle Balenciaga, la partecipazione alla presentazione estremista e resistente di Ye (Kayne West), Demna Gvasalia, direttore artistico di Balenciaga, ha deciso di prendere un'autostrada criminale e malata per l'inferno sessualizzando i bambini nella pubblicità BDSM.

In un'immagine scioccante, una delle foto sembrava mostrare una fotocopia di un estratto di un atto giudiziario che si pronunciava sulla pornografia infantile, innescando una tempesta di critiche tramite #BoycottBalenciaga. Secondo diversi commentatori, ciò proveniva dalla pagina 11 di una decisione della Corte Suprema del 2008, quando la corte confermò una legge federale che proibiva la distribuzione di materiale pedopornografico.

1 spot di Balenciaga con fotocopia di un estratto di un atto giudiziario che si pronuncia sulla pedopornografia

2 spot di Balenciaga con fotocopia di un estratto di un atto giudiziario che si pronuncia sulla pedopornografia

Risposte arrabbiate sui social media alle foto mostravano bambini con borse di peluche a forma di orsacchiotto vestiti con abiti ispirati al BDSM. Un bambino è raffigurato con un assortimento di bicchieri da vino vuoti, lenzuola di pelle e altri accessori BDSM.

Balenciaga si è scusato pubblicamente e ha tolto la pubblicità... ma non è passato inosservato. È abbastanza disgustoso ottenere pubblicità natalizia per bambini in questo modo.

Le scuse di Balenciaga: “Ci scusiamo sinceramente per qualsiasi offesa che la nostra campagna per le vacanze possa aver causato. Le nostre borse di peluche non avrebbero dovuto essere presenti con i bambini in questa campagna. Abbiamo immediaha rimosso la campagna da tutte le piattaforme." “Ci scusiamo per aver mostrato documenti inquietanti nella nostra campagna. Prendiamo la questione molto seriamente e stiamo intraprendendo un'azione legale contro le parti responsabili della creazione del set e dell'inclusione di articoli non approvati per il nostro servizio fotografico della primavera 2023. Condanniamo fermamente qualsiasi forma di abuso sui bambini. Sosteniamo la sicurezza e il benessere dei bambini", ha aggiunto Balenciaga nel post di Instagram.

9 Balenciaga si scusa per la pubblicità natalizia BDSM infantile offensiva

In questa storia nessuno è stato licenziato, ma i bambini si sono preparati per essere molestati! Che moda da parte tua iniziare a promuovere il porno per bambini! Lordo è una piccola parola per questo. Chi può prendere sul serio le tue scuse?!

Brutto Natale da Kering, gente! E un capodanno disgustoso!

Un aggiornamento del 2 dicembre 2022 da Demna, direttore creativo di Balenciaga e Cedric Charbit, CEO di Balenciaga

I demoni mentono - Demna si scusa per la campagna abusiva dei bambini BDSM di Balenciaga
I demoni mentono – Demna si scusa per la campagna abusiva di Balenciaga per bambini BDSM

Voglio scusarmi personalmente per la scelta artistica sbagliata del concept per la campagna di regali con i bambini e mi assumo la mia responsabilità. Non era appropriato che i bambini promuovessero oggetti che non avevano nulla a che fare con loro.

Per quanto a volte mi piacerebbe provocare un pensiero attraverso il mio lavoro, non avrei MAI intenzione di farlo con un argomento così orribile come l'abuso sui minori che condanno. Periodo.

Ho bisogno di imparare da questo, ascoltare e impegnarmi con le organizzazioni per la protezione dell'infanzia per sapere come posso contribuire e aiutare su questo terribile argomento.

Mi scuso con chiunque sia stato offeso dalle immagini e Balenciaga ha garantito che verranno prese misure adeguate ma anche di assumersi la responsabilità di proteggere il benessere dei bambini in ogni modo possibile.

Sinceramente
demna

Sapevi che i demoni mentono? E va ancora meglio: le scuse di Cedric Charbit, CEO di Balenciaga, dopo aver incolpato North Six Inc e Nicholas Des Jardins Inc per la campagna sui bambini violenti.

I demoni mentono - Cedric Charbit, CEO di Balenciaga, si scusa per la campagna abusiva di Balenciaga per bambini BDSM
I demoni mentono – Cedric Charbit, CEO di Balenciaga, si scusa per la campagna abusiva di Balenciaga per bambini BDSM
I demoni mentono - Cedric Charbit, CEO di Balenciaga, si scusa per la campagna abusiva di Balenciaga per bambini BDSM
I demoni mentono – Cedric Charbit, CEO di Balenciaga, si scusa per la campagna abusiva di Balenciaga per bambini BDSM

Di quale causa stava parlando? Quello in cui Balenciaga ha voluto dire a tutti che nessuno era a conoscenza di questo shooting, e nessuno era a conoscenza delle immagini pubblicate sull'account Instagram di Balenciaga e sul loro sito web. Veramente?!..

Causa da 25 milioni di Balenciaga contro North Six Inc e Nicholas Des Jardins Inc 1
Causa da 25 milioni di Balenciaga contro North Six Inc e Nicholas Des Jardins Inc
Causa da 25 milioni di Balenciaga contro North Six Inc e Nicholas Des Jardins Inc 2
Causa da 25 milioni di Balenciaga contro North Six Inc e Nicholas Des Jardins Inc

Ci sono diverse parole che potrebbero descrivere queste scuse "patetiche", non sarebbe solo una di esse. Molti erano così entusiasti di prendere le azioni di Demna nella casa di moda Balenciaga per un concetto artistico, lavorare su uno scandalo e così via.

Ma in realtà cos'è veramente? Questo è il mondo della moda, non un Vaticano, ma c'è una parola per definirlo: satanismo. Demna Gvasalia, la sua stilista dalla Russia Lotta Volkova è molto coinvolta in esso e in tutte le pratiche, comprese le pratiche sessuali che questo culto comporta. Perversione sessuale, BDSM sono le pratiche più conosciute e comuni. Demna Gvasalia ha iniziato apertamente a mostrare coperture che si accompagnano a queste pratiche già in atto Dicembre 2021 quando ha mostrato Balenciaga Autunno 2022 (recensione). Guarda tutte le foto della collezione QUI.

Balenciaga Autunno 2022 di Demna of Destruction - guarda tutti i look RUNWAY MAGAZINE
Balenciaga Autunno 2022 di Demna of Destruction – guarda tutti i look RUNWAY MAGAZINE

Le immagini condivise da London dal racconto di Lotta Volkova prima che diventasse privato, includevano quella di una donna nuda dalla vita in giù, sdraiata su un pentagramma sul pavimento dove è legata con una corda. Una figura dall'aspetto satanico siede su un trono a forma di pentagramma alla sua testa, anch'essa nuda dalla vita in giù, con il fumo che esce dalle sue mani all'insù. Un'altra immagine era di una donna morta che giaceva in un campo con la parte anteriore squarciata e le viscere che penzolavano sull'erba davanti a lei. Ragazzini, ragazzine... sangue, simboli satanici e teschi... tutti l'hanno visto... Ma 2 riviste di moda hanno chiamato questa stilista Lotta Volkova e Demna Gvasalia - "la più bella".

L'ultimo La collezione Balenciaga presentata a Parigi per la stagione Primavera Estate 2023 “Spettacolo di fanghi nucleari” parla da sé. Nessuno l'ha visto?

Origins Demna Gvasalia Lotta Volkova Cedric Charbit Balenciaga campagna satanica BDSM per bambini - Bella Hadid per Balenciaga Primavera Estate 2023
Origins Demna Gvasalia Lotta Volkova Cedric Charbit Balenciaga campagna satanica BDSM per bambini abusiva – Bella Hadid per Balenciaga Primavera Estate 2023
Origini Demna Gvasalia Lotta Volkova Cedric Charbit Balenciaga satanico BDSM bambini campagna abusiva 1
Origins Demna Gvasalia Lotta Volkova Cedric Charbit Balenciaga Campagna satanica BDSM per bambini
Origini Demna Gvasalia Lotta Volkova Cedric Charbit Balenciaga satanico BDSM bambini campagna abusiva 2
Origins Demna Gvasalia Lotta Volkova Cedric Charbit Balenciaga Campagna satanica BDSM per bambini

Che cosa???? Nessuno lo vede? E ora tutti sono sorpresi di vedere che sta coinvolgendo i bambini, promuovendo abusi sui bambini e così via? Nessuna sorpresa qui. E non dimenticare che Demoni o Demnas (tutti loro) mentono!!!!!!!

Brutto Natale da Kering, gente! E un capodanno disgustoso!



Inserito da Kering, Parigi, Francia.