Thom Browne Alta Moda Autunno Inverno 2024-25

Thom Browne Haute Couture Autunno Inverno 2024-25 “Unfinished Artistry”. Storia di RUNWAY RIVISTA. Foto per gentile concessione di: Thom Browne.

La mussola, un umile tessuto di cotone tradizionalmente utilizzato nella creazione di toile couture (modelli preliminari), è stata al centro della scena nella collezione Autunno Inverno 2024-25 di Thom Browne. Noto per la sua meticolosa attenzione ai dettagli, l'esplorazione di Browne di questo semplice materiale potrebbe inizialmente sembrare insolita. Tuttavia, questa collezione ha svelato la bellezza cruda del processo di progettazione, celebrando l’arte incompiuta e in continua evoluzione come forma di perfezione assoluta.

La collezione comprendeva 48 "lavori in corso", ogni pezzo una rivelazione di scrupolosa maestria. Da una giacca ornata con punti imbastiti a mano tra strati di crine di cavallo a un abito che richiede oltre 11,000 ore di lavoro e la collaborazione di 42 artigiani per realizzare le sue intricate perline, Browne ha spinto i confini del materiale e del metodo. Ha utilizzato sei diversi pesi di mussola, ciascuno scelto per la sua idoneità a diverse tecniche di design: dalla mussola leggera utilizzata per strisce sfilacciate intrecciate in una trama di tweed a una variante più pesante strutturata in un taglio sartoriale destrutturato.

Un momento drammatico si è svolto a metà del runway: le modelle si fermavano, posavano o volteggiavano, i loro volti oscurati da "maschere" di campioni di ricamo, i loro abiti erano un'estensione senza soluzione di continuità delle pareti calcaree del Musée des Arts Décoratifs. Questa simbiosi visiva è continuata mentre le modelle mostravano acconciature che ricordavano le statue antiche, confondendo ulteriormente i confini tra l'animato e l'inanimato, il finito e l'incompiuto.

La collezione di Browne risuonava anche con un tema attuale, le imminenti Olimpiadi, attraverso abiti decorati con ricami di atleti in lingotti d'oro. Questa scelta tematica ha evidenziato un altro livello della collezione: la giustapposizione dello sforzo atletico d'élite con la precisione e la dedizione dell'artigianato couture. Una giacca a clessidra e un abito a bustino illustravano vividamente questa analogia; il primo mostrava il sistema muscolare con perline rosso sangue, mentre il secondo presentava mussola pieghettata e rimboccata.

Lo spettacolo è culminato con un trio di giacche completamente ricamate in bronzo, argento e oro, un cenno alle medaglie olimpiche e una celebrazione del trionfo artigianale.

L'ultima collezione couture di Thom Browne non solo ha mostrato il suo incrollabile impegno per l'artigianato, ma ha anche posto una domanda evocativa sull'importanza del tocco umano nell'era della tecnologia. È stato un potente promemoria della bellezza insita nell'arte artigianale: una lezione essenziale mentre ci addentriamo nell'era dell'intelligenza artificiale.

Guarda tutti i look Thom Browne Couture Autunno Inverno 2024-25



Inserito da Parigi, 9° arrondissement, Francia.